Installare ArchLinux sul Dell Inspiron 7559 Parte 2: Installazione


Dopo aver configurato tutto come di dovere e aver avviato la vostra chiavetta usb vi troverete su una schermata di terminale.

Settiamo la tastiera

# loadkeys it

Colleghiamoci a Internet

  • se utilizzate una connessione Ethernet, il demone dhcpcd dovrebbe connettersi da solo (non sono sicuro perchè di solito uso quella wireless)
  • se utilizzate una connessione Wireless, allora procedete a collegarvi alla vostra rete attraverso il comando # wifi-menu

Formattiamo e montiamo le partizioni

Per prima cosa identifichiamo il nome delle nostre partizioni con # lsblk
Una volta identificate le partizioni su cui vogliamo installare il sistema (nel mio caso il disco è /dev/sda) le formattiamo una ad una con #mkfs.ext4 /dev/sdaX.
E le montiamo:
# mount /dev/sdaX /mnt
# mkdir /mnt/home
# mount /dev/sdaY /mnt/home
# mkdir /mnt/boot
# mount /dev/sdaZ /mnt/boot
# mkswap /dev/sdaS
# swapon /dev/sdaS

dove X è il numero della partizione di root, Y della partizione home, Z della partizione UEFI (è una partizione di circa 500 mb in fat32, nel mio caso è /dev/sda1) e S della partizione di swap.

Installiamo il sistema

Per prima cosa editiamo il file mirrorlist ,questo verrà installato poi nel sistema, quindi selezionate bene i mirror (io ho cancellato tutti quelli con un punteggio inferiore a 13)
# nano /etc/pacman.d/mirrorlist
Ora installiamo il sistema di base, più qualche altro pacchetto che ci servirà dopo e copiamo il file fstab nel sistema appena installato:

# pacstrap -i /mnt base base-deve grub intel-ucode wpa_supplicant dialog iw efibootmgr os-prober dosfstools
# genfstab -U /mnt >> /mnt/etc/fstab

Entriamo nel sistema appena installato
# arch-chroot /mnt /bin/bash

Configurazione del sistema installato

Editiamo il file /etc/locale.gen e uncommentiamo :
en_US.UTF-8 UTF-8
en_US ISO-8859-1
it_IT.UTF-8 UTF-8
it_IT ISO-8859-1

e rigeneriamo il locale e creiamo il file locale.conf
# locale-gen
# nano /etc/locale.conf

e scriviamo
LANG=it_IT.UTF-8
Creiamo il file vconsole.conf
#nano /etc/vconsole.conf
e aggiungiamo
KEYMAP=it
Settiamo il timezone:
# ln -s /usr/share/zoneinfo/Europe/Rome /etc/localtime
# hwclock --systohc --utc

Installiamo grub (tutti i pacchetti sono già stati installati)
# grub-install --target=x86_64-efi --efi-directory=/boot --bootloader-id=arch_grub
# grub-mkconfig -o /boot/grub/grub.cfg

Scriviamo l’hostname desiderato su /etc/hostname e infine settiamo una password di root
# nano /etc/hostname
# passwd

Ora usciamo, smontiamo le partizioni e riavviamo.
# exit
# umount -R /mnt
# swapoff /dev/sdaS
# reboot

Sistema installato!!
Nella prossima parte vedremo la configurazione post installazione.

Questa voce è stata pubblicata in Arch Linux e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...