La mia prima distro: Ubuntu


Questo è il mio prima “vero” post, dove voglio parlarvi di Ubuntu; non fare una recensione di questa ottima distro, che sulla rete sono milioni, ma voglio raccontarvi la mia esperienza iniziando da quando ero un completo niubbio. 😀
Come vi ho già accennato sulla presentazione la prima volta che installai Ubuntu formattai completamente l’Harddisk cosa molto fattibile da uno che non sa nemmeno cosa siano le partizioni! (ebbene sì a quel tempo non avevo idea di cosa fossero le partizioni e pensavo fossero tutti harddisk!) 😀
Allora reinstallai sia Vista che Ubuntu (dato che ancora non sapevo cosa fosse il grub e come ripristinarlo) e inziai a smanettarci anche se l’attrazione verso Windows era ancora forte, ma man mano che scoprivo il mondo di Linux e dell’opensource fui sempre più preso da questa distro.
La prima versione fu la 8.10 che trovai subito molto più veloce e personalizzabile di Vista. Fortunatamente mi rilevò subito tutte le periferiche e non ebbi nessun tipo di problema. C’era ancora una cosa da fare: personalizzarla! Sapevo dell’esistenza di Ubuntu-Tweak che mi avrebbe certamente facilitato le cose (ma a me piace “sbattere la testa contro un ostacolo” invece di trovare scorciatoie il più delle volte poco/meno istruttive) e così decisi di fare tutto “a mano” affidandomi alle numerose guide sulla rete e devo dire che è stato comunque semplice! 😉
Poi col tempo sono incorso in numerosi problemi creati principalmente dai “test” di vari programmi, modifiche inappropriate di file di sistema, installazioni azzardate di programmi non stabilissimi e questo mi costò una nuova formattazione.
Questa volta decisi di separare la /home dal filesystem root così da conservare tutte le configurazioni in caso di una eventuale formattazione futura. Dopo questa formattazione iniziai a smanettarci sopra imparando molte cose su questa distro che forse metterò a vostra disposizione con i futuri post.

Beh questa è un po’ la mia storia della scoperta di Ubuntu e in più in generale di Gnu/Linux.
Ora gli aspetti positivi e negativi di questa distro:

Positivi:
La presenza di repository dove è presente praticamente ogni sorta di programma e in modo GRATUITO;
L’enorme possibilità di personalizzazione;
La bellissima grafica 3D grazie a compiz e in numerosi temi installabili presenti sugnome-look;
La grande stabilità e velocità;
La presenza di una comunità che rende la risoluzione dei problemi molto semplice o che comunque fornisce supporto;
Non costa niente;
Funziona su macchine non troppo potenti;
Riconosce quasi ogni tipo di periferica o componente hardware presente in commercio;
Non ci sono virus;
Installazione guidata semplice;

Negativi:
Non puoi usare tutte le applicazioni proprietarie disponibili per windows e non per tutte ci sono valide alternative (es: autocad);
Certi problemi sono più difficili da risolvere;
… beh non sono riuscito a trovare altri lati negativi o non mi sono venuti in mente nel momento in cui scrivo quindi se qualcuno ha qualche considerazione da fare è ben accettata. 😀

Spero che questo post non vi abbia annoiato troppo e che siate riusciti ad arrivare alla fine!! :D:D
Alla prossima!:)

Questa voce è stata pubblicata in linux, Sistemi Operativi e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...